NEWS

Studio Livraghi Commercialisti Associati

Modalità di conservazione delle fatture - Fatture elettroniche e analogiche22/09/2017

La conservazione elettronica delle fatture deve avvenire nel rispetto delle regole di cui al DM 17.6.2014. Tale modalità di conservazione è obbligatoria per le fatture elettroniche, emesse ai sensi dell'art. 21 co. 3 del DPR 633/72. Il processo di conservazione, in tal caso, deve concludersi entro il terzo mese successivo al termine di presentazione della dichiarazione annuale dei redditi. Per l'anno 2016, dunque, il termine di conservazione dovrebbe essere posticipato al 31.1.2018, posto che il DPCM 26.7.2017 ha prorogato al 31.10.2017 il termine per la presentazione del modello REDDITI.
Per le fatture analogiche, ossia per le fatture cartacee o per quelle emesse in formato digitale ma in assenza dei requisiti di cui all'art. 21 co. 3 citato, la conservazione elettronica rappresenta una facoltà, e non un obbligo. Si evidenzia, a tal proposito, che per la conservazione elettronica delle fatture create e/o inviate con strumenti elettronici ma prive dei requisiti per essere considerate fatture elettroniche, secondo quanto chiarito con ris. Agenzia delle Entrate n. 46/2017, non sussiste l'obbligo di materializzazione del documento.

Indietro